PREVENTIVO GRATUITO IN POCHI SECONDI

Di quanto hai bisogno?

Il tuo impiego

Riferimenti

Consenso alla privacy

Come funziona e a cosa serve la cessione del quinto di NoiPa? Si tratta di un’opportunità data a tutti gli insegnanti e al personale ATA di richiedere finanziamenti agevolati avendo a propria disposizione delle condizioni vantaggiose e tempistiche ridotte per avere la somma richiesta. Tutto questo è reso possibile grazie all’accordo che c’è tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e gli istituti di credito che hanno scelto di aderire all’iniziativa. Vediamo come funziona la cessione del quinto NoiPa per insegnanti e ATA e perché ha senso farla.

Cessione del quinto NoiPa: come si richiede e vantaggi

Come già chiarito, quindi, la cessione del quinto di NoiPa permette a insegnanti e personale ATA di richiedere dei finanziamenti agevolati beneficiando di condizioni vantaggiose a loro riservate, tra cui anche le tempistiche ridotte. Grazie a questa forma di prestito riservata al personale delle scuole è possibile ottenere elevate somme di denaro (fino a 75 mila euro) potendo poi restituirle in comode rate entro un massimo di 10 anni tramite una rata mensile che può arrivare fino a un quinto dello stipendio netto.

Quali sono i vantaggi della cessione del quinto di NoiPa? Innanzitutto può essere gratuitamente richiesto online un preventivo in convenzione NoiPa. Alle condizioni agevolate e alle tempistiche ridotte per ottenere il prestito, inoltre, vanno ad aggiungersi innumerevoli altri vantaggi come:

  • possibilità di domandare e ottenere il prestito anche se si ha avuto accesso ad altri finanziamenti, protesti o con pignoramenti in corso;
  • la possibilità di rimborsare il finanziamento direttamente tramite trattenute sullo stipendio o sul cedolino pensione, evitando di doversi recare in banca o alla posta;
  • serenità di avere ottenuto un finanziamento coperto da polizza assicurativache vale sia in caso di decesso che di perdita dell’impiego;
  • tasso fisso per tutta la durata del prestito;
  • sottoscrizione del finanziamento a firma singola;
  • possibilità di consolidare altri prestiti tramite una sola operazione;
  • non serve dare una motivazione per domandare il finanziamento.

Vediamo ora un semplice esempio, riportato da Tecniche della scuola, con il calcolo su un prestito di 25 mila euro. Questa cifra risulterà rimborsabile tramite 120 rate mensili a importo fisso di 256 euro ciascuna, somma ottenuta con TAN Fisso 3,70 % e TAEG Fisso 4,33%.

Come si richiede un prestito NoiPa? Per fare domanda basta avere con sé un documento di identità in corso di validità , la tessera sanitaria e l’ultima busta paga. Tramite la consulenza gratuita e senza impegno cui abbiamo già fatto cenno è possibile verificare la rata, la durata e l’importo del prestito.


Hai bisogno di soldi? Clicca per un preventivo!

Oppure chiama i nostri consulenti al numero verde gratuito 800.462.330