PREVENTIVO GRATUITO IN POCHI SECONDI

Di quanto hai bisogno?

Il tuo impiego

Riferimenti

Consenso alla privacy

Quando si riceve un prestito di qualsiasi natura (mutuo, prestito personale, cessione del quinto, etc...) è facoltà del cliente poter richiedere l'estinzione prima della scadenza prevista dal contratto stipulato.

Tale richiesta va fatta alla finanziaria (o all'ente eorgatore) che effettuerà il calcolo del debito residuo.

Una volta effettuate la richiesta, la finanziaria dovrà rilasciare il documento entro qualche giorno (generalmente 10 giorni lavorativi), detto conteggio estintivo.

Il conteggio estintivo è, dunque, quel documento che riporta la somma che occorre versare all’istituto di credito in modo da procedere all’estinzione di un finanziamento in corso con tale istituto.

Nel documento troveremo l’importo totale lordo (rata x durata totale del finanziamento) dal quale verranno detratte le seguenti voci:

- rate pagate;

- storno interessi relativi al periodo residuo;

- eventuali rimborsi di commissioni finanziarie;

- eventuali rimborsi commissioni agente.

Il risultato darà l’importo complessivo da restituire per estinguere il prestito.

Nel conteggio estintivo possono essere inseriti anche importi relativi a spese accessorie e/o penali eventuali. Il conteggio estintivo ha una data di scadenza entro la quale data va effettuato il bonifico da parte del cliente. Superata tale data, gli importi ed il conteggio estintivo potrebbero variare.


Cerchi un finanziamento? Abbiamo la soluzione per te!

Oppure chiama i nostri consulenti al numero verde gratuito 800.462.330